Assemblea dei Soci Solidarfidi 2015

In occasione dell’Assemblea dei Soci 2015, il Presidente di Solidarfidi ha voluto presentare un’analisi delle opportunità e criticità future, a partire dai mercati nei quali l’impresa opera.
Nel corso del 2014 la crisi economica non è finita e chi ha potuto si è organizzato considerando come ormai strutturale l’attuale stato delle cose. Va considerato che sul piano finanziario, gli attori tradizionali continuano a scaricare sugli anelli più deboli del sistema economico e di quello creditizio gli effetti della crisi ed i pesanti costi sostenuti per il loro stesso salvataggio.
Le azioni adottate dalla Banca Europea nel mettere a disposizione dei mercati nazionali liquidità, non trovano in sede locale (almeno in Italia) una regia capace di orientarla a concrete strategie di sviluppo e le disponibilità liquide vengono utilizzate dalle banche beneficiarie per aggredire i settori merceologici ritenuti ancora sani (tra i quali quello delle imprese sociali) spesso purtroppo con le vecchie logiche di speculazione creditizia che, anziché aiutare il consolidamento e lo sviluppo delle imprese meritevoli, rischia di “drogare” anch’esse come ha già fatto in passato con il settore immobiliare.
Inoltre il conseguente e persistente basso livello dei tassi, marginalizza di molto l’azione dei Confidi sia sul piano della fattiva partecipazione alle strategie creditizie attuate sia sul piano della sostenibilità economica delle commissioni di garanzia.
A ciò si aggiunga la crescente stretta della spesa pubblica, condizionata da continue emergenze e che sempre più si traduce in tagli (variamente giustificati e presentati) della spesa sociale.
In un tale contesto, non è venuto meno – ma resta anzi ancor più confermato – il ruolo strategico determinante di una valida aggregazione consortile capace di porsi al servizio delle imprese sociali nel loro porsi in relazione con la componente finanziaria, ma si imponga un ripensamento sulla sufficienza della sola attività di rilascio della garanzia consortile. Per le imprese sociali è urgente adottare una più articolata strategia sul piano finanziario, coordinata e condivisa con tutti gli attori della rete esistente di soggetti accomunati da un medesimo progetto di servizio al bene comune, strategia nella quale anche il nostro Consorzio possa inserirsi quale soggetto portatore di un proprio specifico know out, di propria progettualità e di propria autorevolezza.
Per Solidarfidi è stato sottolineato che il tasso di insolvenza delle associate è di molto inferiore sia rispetto a quello di altri confidi sia a ciò che si potrebbe aspettare in un momento di recessione come quello che da troppo tempo caratterizza la nostra economia.
In via generale però il portafoglio del Consorzio si conserva qualitativamente positivo.
Posted in NEWS | Tagged , | Leave a comment

Accordo per il Credito 2015

Nei primi giorni di aprile è stato chiuso l’Accordo per il Credito 2015, che avrà validità fino al 31 dicembre 2017, tra l’Associazione Bancaria Italiana, AGCI, Confcooperative e Legacoop – riunite in Alleanza delle Cooperative Italiane – e le altre Associazioni di impresa, fra le quali Confindustria e Rete Imprese Italia.
Un Accordo che si articola in una Parte generale e nelle iniziative “Imprese in Ripresa” (c.d. moratoria), “Imprese in Sviluppo” e “Imprese e PA”.
L’iniziativa “Imprese in Ripresa” comprenderà operazioni di sospensione dei finanziamenti e di allungamento dei finanziamenti. Tramite l’iniziativa “Imprese in sviluppo”, sarà invece istituito uno specifico plafond, con un obiettivo di dotazione complessiva pari a 10 miliardi di euro; medesimo importo sarà destinato al plafond per l’iniziativa “Imprese e PA”.
Scarica il testo completo dell’Accordo per il Credito
Posted in NEWS | Tagged , , , | Leave a comment

Accordo per il Credito prorogato fino al 31 marzo 2015

Un’interessante novità per l’inizio del 2015: grazie agli accordi tra le principali associazioni imprenditoriali e l’ABI, è stato prorogato fino al 31 marzo l’Accordo per il Credito, in considerazione della permanenza di tensioni di liquidità per le imprese. Il Protocollo, la cui scadenza era inizialmente prevista per il 31 dicembre 2014, prevede la possibilità per le PMI di sospendere per 12 mesi il pagamento delle quote capitali delle rate di mutuo e di leasing e di allungare la durata dei mutui fino a 4 anni e quella delle anticipazioni bancarie e del credito agrario di conduzione.

In sostanza, ci sono 3 mesi in più per avvalersi dell’Accordo per il Credito 2013; tuttavia, le operazioni di sospensione ed allungamento dei finanziamenti potranno essere richieste nel periodo oggetto di proroga solo qualora non si sia già usufruito di misure analoghe ai sensi del citato Accordo.

La proroga al 31 marzo riguarda anche i due Plafond rivolti alle PMI – anch’essi in scadenza al 31 dicembre 2014: il plafond “Progetti investimenti Italia”, riservato alle imprese che intendono finanziare progetti di investimento, e quello “Crediti Pa”, finalizzato a favorire lo smobilizzo, presso il sistema bancario e finanziario, dei crediti vantati dalle imprese nei confronti della Pubblica amministrazione.

Testo completo dell’Accordo per il Credito PMI

Posted in NEWS | Tagged , , , , , , | Leave a comment

Buone vacanze da Solidarfidi

Solidarfidi augura a tutti i soci delle ottime festività natalizie.

Vi informiamo che i nostri uffici saranno chiusi dal 24 al 28 dicembre e dal pomeriggio del 31 dicembre al 6 gennaio. Saremo quindi a disposizione nelle giornate del 29, 30 e 31 dicembre (mattina) e con orari regolari dal 7 gennaio.

Posted in NEWS | Leave a comment

Nuove linee di credito per l’anticipo della 13esima e 14esima

A partire dal 27 novembre Cooperfidi Italia ha avviato un nuovo pricing per la sua linea di credito destinata a imprese cooperative e consorzi cooperativi soci, volta ad agevolare l’accesso al credito per garantire l’impegno finanziario derivante dall’anticipo della 13esima e 14esima mensilità. Un finanziamento che arriva a un massimo di 1.500 euro per dipendente e fino a 300.000 euro per cooperativa, con una durata massima di 6 mesi. Per agevolare le richiedenti, sono inoltre previsti un miglioramento di classe di merito dello scoring, attribuito all’azienda in fase istruttoria, e l’eliminazione degli stessi diritti di istruttoria.

Dal sito internet www.cooperfidiitalia.it è possibile scaricare l’elenco completo degli istituti di credito convenzionati e le condizioni economiche applicate. È inoltre possibile consultare le nuove schede prodotto relative a questa opportunità.

Posted in NEWS | Tagged , | Leave a comment

Linea finanziaria a favore di start up di cooperative di under 35 e donne

Un’importante novità per il mondo cooperativo a livello nazionale: Confcooperative sceglie di promuovere la nascita di nuove imprese giovanili e femminili, valorizzando in particolare ambiti di attività innovativi, attraverso un’apposita linea finanziaria dedicata. Un’iniziativa messa a punto da Federcasse, Fondosviluppo e Cooperfidi Italia (anche in qualità di certificatore del merito di credito per il Fondo Centrale di Garanzia delle PMI) per sostenere finanziariamente la fase di start-up.

Le neo cooperative avranno a disposizione l’intera Rete dei servizi Confcooperative; tra queste imprese, saranno incluse anche quelle che sorgeranno nell’ambito di CoopUP, il progetto di Confcooperative finalizzato all’incubazione e al co-working di nuove idee imprenditoriali nelle aree metropolitane di Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma e Torino.

Possono beneficiare dei finanziamenti tutte le cooperative costituite nel territorio italiano da non più di 12 mesi precedenti la data di presentazione della richiesta, con una prevalenza di soci costituita da giovani under 35 e da donne, indipendentemente dall’età.

La linea finanziaria, finalizzata ad investimenti, liquidità e capitalizzazione, viene erogata nella forma di mutuo chirografario da una BCC; l’importo massimo del finanziamento è di € 50.000, durata minima 36 mesi, massima 5 anni.

In allegato la circolare completa, nella quale sono indicate tutte le modalità di partecipazione e i requisiti tecnici.

Posted in NEWS | Tagged , , , , | Leave a comment

Assegnata al Presidente di Solidarfidi l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica

Fin dal 1984 l’Avv. Lorenzo Pilon, Presidente di Solidarfidi, ha affiancato alla propria attività professionale un intenso impegno sociale: questo legame intrinseco è una delle ragioni che hanno portato a far sì che l’Avv. Pilon venisse insignito poche settimane fa dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica, con decreto del Presidente della Repubblica del 2 giugno 2014, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Un riconoscimento importante che segue a una vita tesa al mondo del sociale e all’impegno verso la collettività: già in occasione della prima assemblea nazionale delle cooperative di solidarietà sociale, tenutasi ad Assisi nel giugno 1985, è stato eletto componente del primo Comitato Nazionale di coordinamento delle Cooperative di Solidarietà Sociale e successivamente Vice Presidente della neo costituita Federazione Nazionale delle Cooperative Sociali, interna a Confcooperative. Negli stessi anni è intervenuto alla costituzione del Consorzio Nazionale “Gino Mattarelli”, entrando a far parte del relativo Consiglio di Amministrazione, con il quale ha fondato la rivista “Impresa Sociale”. Dal 1992 al 1996 è stato sindaco effettivo della Confederazione delle Cooperative Italiane. Dal 2001 riveste il ruolo di Presidente del nostro consorzio di garanzia collettiva fidi Solidarfidi.

Ricordiamo inoltre che l’Avv. Pilon è tuttora titolare di un avviato studio legale di Padova e ha svolto le funzioni di Vice Pretore Onorario dal 1992 al 1997.

Posted in NEWS | Tagged , , | Leave a comment

Agevolazioni e risorse in favore delle PMI

Veneto Sviluppo ha recentemente diffuso due documenti nei quali vengono esplicitate una serie di agevolazioni e risorse destinate a supportare le piccole e medie imprese, per la realizzazione di investimenti e a supporto finanziario.

Nello specifico:

  • Agevolazioni in favore delle PMI del settore commercio ex LR 1/1999, del settore secondario e terziario ex LR 5/2001 e del settore artigiano ex LR 2/2002 (comprendenti iniziative finalizzate alla realizzazione di investimenti immobiliari, mobiliari, immobilizzazioni materiali e spese tecniche nonché interventi di supporto finanziario per la ricapitalizzazione aziendale, il riequilibrio finanziario aziendale, il consolido passività bancarie a breve e altre iniziative come la ex “Misura Anticrisi”.
  • Operazioni di riassicurazione del credito delle PMI tramite le risorse del Fondo Regionale di Garanzia ex LR 19/2004 (riassicurare il credito concesso dalle Banche alle PMI nella misura dell’80% delle garanzie prestate dai Confidi a sostegno delle operazioni previste dalle Linee d’Intervento, con l’applicazione di un cap variabile in funzione della Linea Prevista).

Nel file Finanziamenti e agevolazioni per le PMI sono disponibili i documenti in formato integrale.

Posted in NEWS | Tagged , , , , , | Leave a comment

Chiarimenti sui Confidi e l’accettazione di pagamenti con carte di debito

A seguito di alcune richieste di chiarimento pervenute dai vari Confidi, Assoconfidi ha approfondito il tema relativo all’obbligo di accettazione di pagamenti effettuati con carte di debito; sinteticamente è stato stabilito che i Confidi vigilati che operano esclusivamente a favore di imprese, e in generale tutti i Confidi tradizionali, siano esonerati dall’obbligo di accettare anche pagamenti attraverso “carte di debito” e, di conseguenza, anche dall’obbligo di dotarsi del POS.

In tal senso, è infatti intervenuto il decreto del Ministero dello sviluppo economico del 24 gennaio 2014 (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale Serie generale, n. 21 del 27 gennaio 2014), che ha fornito alcune specifiche disposizioni attuative: l’art. 1, comma 1, lettera c), infatti, dispone che il consumatore, o utente, che può optare per il pagamento con carta di debito sia la persona fisica, quindi non imprenditore e non in possesso di partita IVA, che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.

Posted in NEWS | Tagged , , , | Leave a comment

Assemblea dei Soci 2014: un bilancio di tre anni d’esercizio

In occasione del rinnovo delle cariche previsto per l’Assemblea dei Soci 2014, il CdA di Solidarfidi ha voluto presentare un ampio bilancio di attività e obiettivi promossi nel corso di 3 anni di mandato, procedendo al tempo stesso con un’analisi delle opportunità e criticità future.

La missione di base del Consorzio – assicurare ai propri soci un miglior accesso al sistema creditizio e finanziario – è proseguita nel triennio nonostante le crescenti difficoltà derivanti dalla congiuntura economica negativa. Proprio per affrontare questa situazione, il CdA si è mosso per continuare a erogare garanzie riducendo però i margini di rischio e sviluppando nuovi servizi, sempre nel rispetto dell’imprenditoria sociale, del metodo mutualistico e della proiezione solidaristica alla base di Solidarfidi.

Un altro punto chiave espresso dal Consiglio uscente è stato il concetto di responsabilità, in primis verso le imprese sociali coinvolte, accompagnate in percorsi finanziari personalizzati per garantire che nessuno venisse “abbandonato”. E ancora verso il sistema complessivo che coinvolge sempre più le imprese sociali non solo dal punto di vista economico, ma anche culturale e politico. Ma soprattutto un senso di responsabilità verso i principi e le intuizioni alla base della cooperazione sociale.

Dal punto di vista operativo, le azioni del triennio si sono divise tra attività caratteristica – e quindi il rilascio di garanzie consortili, nonostante la ridotta collaborazione delle Banche e a volte anche degli stessi soci – e sviluppo di nuove alleanze operative per frazionare il rischio e aumentare la progettualità, come nel caso della collaborazione con Coperfidi Italia: il tutto mantenendo alta l’attenzione verso le richieste territoriali e i possibili progetti di razionalizzazione.

La situazione di crisi economica crescente – che si è riflettuta anche nel bilancio, per la prima volta dopo molti anni chiuso in perdita – non ha portato però a rifugiarsi in una tutela dell’esistente: consapevoli che Solidarfidi svolge la propria azione non solo per i propri soci ma soprattutto per la comunità, i membri del CdA hanno quindi continuato a stringere relazioni con altri soggetti del Terzo Settore, per un confronto costante su possibili soluzioni e opportunità per sostenere la comunità. Una strada che viene suggerita anche a chi entrerà in carica e che comprende varie azioni: l’intensificazione dei rapporti con la cooperazione sociale organizzata e in particolare Federsolidarietà, una maggiore rivendicazione del ruolo di Solidarfidi anche di fronte alle Istituzioni pubbliche e un maggiore rigore nei confronti dei soci che – pur avendo beneficiato dell’attività mutualistica del Consorzio – non hanno adempiuto a tutti gli obblighi statutari e di legge.

A seguire l’elenco dei membri del Consiglio di Amministrazione di Solidarfidi:
  • Presidente: Lorenzo Pilon
  • Amministratore Delegato: Roberto Baldo
Comitato Tecnico
  • Presidente: Armando Mattesco
  • Componenti: Roberto Baldo e Marta Spiezia
Collegio Sindacale
  • Presidente Carlo Saccaro
  • Effettivi: Grazia Galazzo, Dario Lenarduzzi.
Posted in NEWS | Tagged , , , , | Leave a comment
-->

Case Histories

Grazie all’impegno ed alle garanzie rilasciate da Solidarfidi, in questi anni è stato possibile realizzare importanti progetti per molte imprese sociali… Scopri di più »

Solidarfidi – Garanzia fidi per le cooperative sociali: Latest post

NEWS

Assemblea dei Soci Solidarfidi 2015

In occasione dell’Assemblea dei Soci 2015, il Presidente di Solidarfidi ha voluto presentare... Continua a leggere »

Accordo per il Credito 2015

Nei primi giorni di aprile 2015 è stato sottoscritto l'Accordo per il Credito 2015, che avrà... Continua a leggere »